Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Internazionale
  • Belgio
  • Germania
  • Danimarca
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Norvegia
  • Polonia
  • Svezia
Igienista che mostra modello bocca ad un paziente

Consulenza ai pazienti sul legame tra parodontite e diabete

Come odontoiatra o igienista dentale probabilmente sei a conoscenza della complessa relazione bidirezionale esistente tra diabete mellito e parodontite. Tuttavia, sono molte le persone che non sanno di questo legame e, di conseguenza, numerosi pazienti potrebbero considerare la routine di igiene orale come una attività necessaria esclusivamente a prevenire problemi di salute orale, ignorando completamente il fatto che una bocca in salute abbia benefici ben più ampi per la salute generale.

Questa è una vera e propri sfida per i professionisti del cavo orale. Come è possibile comunicare ai pazienti in modo semplice il complesso rapporto che lega diabete e parodontite, senza confonderli o spaventarli? Si tratta di collegare i puntini, uno dopo l'altro in modo completo e significativo.

Aiutare i pazienti a comprendere il rapporto tra salute orale e salute generale

Il primo ostacolo si incontra nello spiegare l'idea che l'igiene orale rappresenti un tassello per raggiungere uno stato di benessere e salute più ampio e generale. Potrebbe esser d'aiuto domandare: cosa succede al resto del tuo corpo se trascuri anche solo una singola parte di esso? 

Ti suggeriamo quindi di usare esempi intuitivi: se la tua dieta è inadeguata, anche il sonno subisce delle conseguenze. Se non dormi bene, persino l'umore ne risente. Il punto è piuttosto semplice: ogni singolo aspetto della salute impatta in qualche modo anche sugli altri.

Il legame tra parodontite e diabete [1] non è da meno. Rendi chiaro che trascurare la bocca significa trascurare il corpo. L'igiene orale fa parte della salute generale come il sonno, la dieta, la cura della pelle e l'esercizio fisico.

Mostrare le conseguenze di una igiene orale insufficiente

Per comunicare efficacemente il legame tra salute salute orale e salute generale è necessario mostrare le conseguenze. Oltre a carie e alito cattivo, cosa succede quando non ti lavi i denti e trascuri gli spazi interdentali? Consigliamo di discutere con i pazienti del ruolo che hanno i batteri presenti nella placca dentale e dei molti problemi che potrebbero contribuire a causare, come:

  • Malattie cardiovascolari: i soggetti con malattie gengivali presentano un rischio [2] di 2-3 volte più alto di soffrire di attacchi cardiaci, ictus o eventi similari, anche se finora non vi sono evidenze di correlazione diretta.
  • Endocardite: il legame tra endocardite infettiva e batteri orali è noto da decenni [3].
  • Polmonite: vi sono evidenze di una relazione [4] tra malattie gengivali e polmonite batterica, in cui i batteri anaerobici della placca dentale vengono considerati un contributore logico.
  • Infezioni respiratorie: studi hanno dimostrato [5] che le malattie gengivali possono aumentare il rischio di infezioni respiratorie diverse dalla polmonite, come la BPCO.

I tuoi pazienti hanno bisogno di esempi reali con conseguenze reali per mostrare come i semplici atti di spazzolatura e pulizia interdentale abbiano un impatto profondo (e positivo) sul benessere generale del corpo. Suggeriamo quindi di inquadrare la gravità della scarsa igiene orale mettendone in luce gli effetti.

Inquadrare la parodontite come un grave problema di salute, da non sottovalutare

I numeri parlano da soli: le statistiche sulla malattia parodontale sono impressionanti [6]. Si stima che circa l'80% delle persone sopra i 30 anni abbia una qualche forma di malattia parodontale, dalla gengivite lieve alla parodontite. In numeri reali, si tratta di 750 milioni di persone in tutto il mondo. Analizzando più approfonditamente il dato, la parodontite in forma grave colpisce ben il 10-15% degli adulti [7]. A queste cifre si lega il numero di casi stimati di diabete in tutto il mondo (415 milioni) [8] ed è chiaro quanto siano significativi i problemi posti da queste due malattie croniche.

Le persone che convivono con il diabete hanno 1,5-3 volte più probabilità [9] di soffrire di parodontite rispetto alle persone non affette da questa patologia. I dati mostrano un legame inconfutabile, ecco perchè risulta fondamentale per  pazienti con diabete adottare misure preventive, che possano aiutare ad evitare ulteriori gravi malattie: numerosi studi suggeriscono infatti che le malattie gengivali possono aggravare le complicanze associate al diabete di tipo 2 [10].

Parodontite e Diabete

La ricerca suggerisce una complessa relazione bidirezionale [11] tra parodontite e diabete. Il diabete è un importante fattore di rischio per la parodontite e gli studi hanno stabilito un chiaro legame tra iperglicemia (alti livelli di glucosio) e la gravità delle malattie gengivali. I soggetti affetti da diabete (tipo 1 o 2) hanno maggiori probabilità di contrarre altri spiacevoli problemi di salute orale come alito cattivo, bocca secca, infezioni e l'aggravamento della malattia parodontale.

flusso sanguigno dalla bocca al resto del corpo

Al contempo, la parodontite può avere un impatto negativo sul controllo glicemico dei pazienti con diabete, il che significa che può essere sempre più difficile mantenere controllati i livelli di glucosio nel sangue. Questo a sua volta aumenta il rischio di (gravi) complicazioni legate al diabete come ad esempio malattie oculari, renali e nervose. Questo è ovviamente un punto fondamentale da spiegare a tutti i pazienti con diabete o a rischio, ma serve anche a rafforzare il più generale concetto del legame tra salute orale e salute generale.

Ricorda, come esperto di salute orale non rileva tanto quello che sai, ma ciò che puoi trasferire nella mente del paziente per aiutarlo a mantenersi in salute una volta lasciata la poltrona dello studio.

Tecniche di prevenzione da raccomandare

Nessuna lezione è completa senza "compiti a casa", capaci di mantenere fresca e viva nella mente del paziente la spiegazione dei concetti appena appresi. Insegnare ai pazienti il legame tra parodontite e diabete richiede diversi passaggi. Suggerisci questi step facili da usare e da inserire nella propria routine quotidiana di igiene orale e incoraggia tutti i pazienti - specialmente quelli a rischio - a seguirli:

  • Spazzolare regolarmente, due volte al giorno o dopo ogni pasto per almeno due minuti, per evitare l'accumulo di placca.
  • Effettuare una pulizia interdentale per rimuovere la placca e stimolare le gengive.
  • Risciacquare dopo aver spazzolato utilizzando un collutorio delicato per rimuovere i batteri nocivi.
  • Programmare controlli regolari dal dentista 2-3 volte all'anno.
  • Se ha familiarità con il diabete mellito, assicurarsi di rimanere aggiornato sul controllo metabolico.
  • Familiarizzare con segni di gengivite e malattia parodontale, come sanguinamento dopo la spazzolatura.
  • Essere consapevoli del legame tra igiene orale e salute generale.

Aiutare i pazienti a comprendere la relazione tra malattie gengivali e diabete richiede un dialogo più approfondito sull'igiene orale e sul benessere complessivo. Deve essere parte di un processo continuo di educazione alla salute orale, reso facile da comprendere per i pazienti e da prendere sul serio.

Ti invitiamo ad approfondire sui collegamenti bidirezionali tra parodontite e malattie gengivali, a saperne di più sui prodotti SUNSTAR GUM e su come offrire ai vostri pazienti il miglior supporto possibile!