Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Internazionale
  • Belgio
  • Germania
  • Danimarca
  • Spagna
  • Francia
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Norvegia
  • Polonia
  • Svezia
Signora che sorride ad igienista

Probiotici e salute delle gengive

Diagramma di una flora orale equilibrata

La terapia iniziale per le malattie parodontali si concentra sulla riduzione del numero di agenti patogeni indesiderati tramite scaling e levigatura radicolare (SRP, Scaling and Root Planing). Numerosi studi confermano che il germe probiotico Lactobacillus reuteri Prodentis® (LrP) è un integratore terapeutico utile per le malattie parodontali.

Le malattie parodontali insorgono a causa di uno squilibrio tra batteri patogeni esistenti e microrganismi che apportano un beneficio alla salute. Ovviamente, anche la suscettibilità dell'ospite gioca un ruolo importante, che è influenzato da varie circostanze o malattie.

Lactobacillus reuteri Prodentis

Secondo vari studi, alcuni batteri hanno proprietà sia antimicrobiche che antinfiammatorie. Lo scopo del trattamento con LrP è quello di aumentare a lungo termine la proporzione di batteri benefici nel cavo orale attraverso i probiotici e di ripristinare l'equilibrio naturale della flora orale.

Situazione attuale dello studio

Nello studio condotto da Teughels et al. [1], a 30 pazienti con parodontite cronica è stato somministrato LrP o un placebo dopo essere stati sottoposti a SRP per 12 settimane. Il risultato mostra che il numero di pazienti con tasche profonde era notevolmente più basso nel gruppo a cui è stato somministrato LrP. Inoltre, lo studio ha determinato una significativa riduzione della profondità della tasca nelle tasche profonde e un guadagno in termini di attacco. Anche il germe patogeno Porphyromonas gingivalis era molto più contenuto (-1,17 cfu/ml vs -0,22 cfu/ml nella saliva dopo 12 settimane).

Lo studio in doppio cieco con 30 pazienti affetti da parodontite condotto da Vivekananda et al. [2] conferma questi risultati. Una metà dei partecipanti allo studio è stata trattata con un ciclo di SRP, l'altra metà no. Dal giorno 21 al giorno 42, a un gruppo sono state somministrate due compresse di LrP al giorno, mentre all'altro gruppo è stato somministrato un placebo. In tutti i pazienti trattati, l'indice della placca (PI), l'indice gengivale (GI) e l'indice di sanguinamento gengivale (GBI) sono migliorati notevolmente, ma con vari gradi di gravità: mentre la combinazione di SRP e LrP ha avuto l'effetto maggiore, l'incidenza del cancro è diminuita con la combinazione SRP più placebo in modo ancora peggiore rispetto al trattamento con solo LrP. La combinazione SRP più LrP ha ridotto la profondità delle tasche e il livello clinico di attacco si è ridotto rispettivamente da 5,08 a 3,78 mm e da 3,93 a 2,85 mm.

La meta analisi condotta da Martin Cabezas et al. [3] conferma in modo significativo i risultati di cui sopra. Rispetto al solo SRP, il trattamento con probiotici ha migliorato notevolmente il successo terapeutico.

I risultati di ulteriori studi con altri gruppi di rischio confermano l'efficacia di LrP. 

[1] Teughels et al. (J Clin Periodontol) 2013, 1025–35
[2] Vivekananda, et al. (J Oral Microbiology 2010, 2; 5344-ff)
[3] Rodrigo Martin-Cabezas, et al, (J of Clinical Periodontology 2016; 520-530