mar 16, 2022 - minuto di letturaminuti di lettura

Il valore del risparmio dei denti rispetto agli impianti dentali

Capita a volte che un professionista si trovi a dover decidere se sostituire o salvare i denti. Sono entrambe due opzioni percorribili e che devono essere valutate con i propri pazienti. È una discussione da effettuare con il paziente prima di procedere verso una qualsiasi linea d'azione.

Argomento

Mentre gli impianti dentali e le procedure chirurgiche saranno inevitabilmente necessari a volte, vale la pena soffermarsi a valutare i relativi benefici conseguenti, rispetto ad aiutare i pazienti a evitare di averne bisogno.

Vantaggi del risparmio di denti per i professionisti dentali

"Ho una confessione: ho fatto restauri implantari e ho perso soldi", ha scritto il dottor Chris Salierno in un articolo per Dental Economics. Sono disposto a scommettere che molti di noi non sono nemmeno consapevoli del fatto che a volte a malapena rompicapo anche con questi casi".

Osserva che i costi della procedura di montaggio e le complicazioni implantari sono tra gli ostacoli finanziari coinvolti nella redditività. Ma i costi più significativi sono legati alla soddisfazione e alla felicità dei tuoi pazienti. In definitiva, mantenere relazioni forti e di fiducia è fondamentale per gestire una pratica di successo.

Salvare i denti rispetto alla loro rimozione e sostituzione è una decisione presa a seconda delle circostanze. Sebbene ogni circostanza sia diversa, si tratta di un'unica, semplice domanda: qual è la soluzione più razionale per il problema dato e il paziente?

Secondo il parodontologo Dr. Pierpaolo (Sandro) Cortellini, è fondamentale che chi è sul campo richiami uno scopo principale della propria professione. "Le nostre professioni dovrebbero essere principalmente dedicate al trattamento delle patologie e al salvataggio dei denti quando possibile, non all'estrazione dei denti".

Mantenere un dente può ridurre il rischio di potenziali complicazioni o altri effetti negativi che potrebbero verificarsi a seguito di una procedura di sostituzione. I denti naturali hanno connessioni con il resto della bocca e dei tessuti che li circondano. La rimozione dei denti naturali causerebbe una potenziale perdita di qualità ammortizzanti e salute naturale del tessuto gengivale. Inoltre, la complicanza più discussa, attualmente, è la temuta perimplantite per la quale va ricordato che non è stato ancora definito alcun trattamento consensuale.

Il Dr. Cortellini osserva che questo è uno dei vantaggi più trascurati del risparmio dei denti sul lato professionale.

"Qualsiasi problema sarà attribuito dal paziente come responsabilità del dentista", dice il dottor Cortellini. "Se il paziente mantiene il dente, il dentista sarà il 'salvatore'". In altre parole, i pazienti soddisfatti saranno più propensi a rimanere con voi (e magari a riferire ai loro amici).

È inoltre fondamentale ricordare che, sebbene possa sembrare che un impianto abbia una vita più lunga di un dente mantenuto, non c'è alcuna certezza che sia così.

Il Dr. Cortellini ci ricorda che, ovviamente, non tutti i denti possono essere salvati. È importante sapere quando è razionale sostituire un dente piuttosto che curarlo e affrontare questa decisione con franchezza.

Benefici per i pazienti nella scelta del risparmio dentale

Alcuni dei maggiori vantaggi dell'evitare la rimozione del dente si presentano dal lato della gratificazione del paziente, che va dai vantaggi economici a quelli di recupero e oltre. Il Dr. Cortellini suggerisce di comunicare ai pazienti che "un dente naturale è sempre una scelta migliore rispetto a una sostituzione".

Espandendo questo pensiero, il Dr. Cortellini riconduce l'idea al fatto che i denti sono ciò con cui siamo nati. Rimuoverli e sostituirli con impianti può comportare per il paziente un costo maggiore in termini economici e di tempi di recupero. "Quando estraiamo e sostituiamo un dente 'manutenibile', il paziente paga un costo biologico ed economico maggiore rispetto alla sua conservazione. Un dente dovrebbe essere sostituito solo quando il trattamento è irrazionale".

Come già detto, il rischio di complicazioni aumenta quando i denti vengono rimossi e sostituiti, il che è motivo di preoccupazione per il paziente. In questo modo si favorisce l'idea di una salute integrale: il paziente conserva una parte naturale del proprio corpo, riducendo al contempo i tempi di recupero e le complicazioni.

Analisi pratica dei dati applicabili

Uno studio del 2020 che ha coinvolto il Dr. Cortellini aveva l'obiettivo di confrontare la rigenerazione parodontale con l'estrazione e la sostituzione del dente, per vedere come ciascuno di essi influisse sugli esiti clinici, economici e di relazione con il paziente.

I risultati hanno mostrato che i pazienti erano ugualmente soddisfatti sia che ricevessero una sostituzione del dente, sia che il dente venisse salvato. La differenza sostanziale tra le due procedure, tuttavia, è stata un tempo di trattamento più breve nel caso del salvataggio dei denti.

Inoltre, lo studio rileva che la rigenerazione è un'opzione meno costosa rispetto alla sostituzione dei denti. In particolare, lo studio ha dimostrato che la rigenerazione parodontale è più conveniente per il paziente rispetto alla sostituzione dei denti. I risultati affermano che "il costo totale del trattamento per il gruppo di rigenerazione è significativamente inferiore per l'intero periodo di osservazione".

Fiducia tra paziente e professionista

Oltre a questi importanti vantaggi per i pazienti e per i parodontologi, conservare un dente invece di rimuoverlo contribuisce a un'altra significativa ricompensa tra le due parti: la fiducia.

La fiducia e la lealtà sono entrambi fattori chiave per il successo di un professionista dentale. Se si crea un ambiente in cui i pazienti vedono nel dentista un sostenitore della salvezza dei loro denti, è più probabile che continuino a frequentare il dentista dopo l'intervento. Inoltre, sono propensi a considerare con maggiore autorevolezza le raccomandazioni future e ad adottare un approccio consapevole alla cura della bocca per quanto riguarda i denti naturali.

 

"Conservare i denti e conservare i pazienti: è un semplice principio socio-economico", afferma il dottor Cortellini a proposito della fidelizzazione dei pazienti. I professionisti del settore dentale che si impegnano a salvare i denti dimostrano il loro impegno a "fare la cosa giusta per i loro pazienti", il che favorisce ulteriormente il legame di fiducia. Inoltre, incoraggiano l'idea della salute di tutto il corpo e spingono i pazienti a comprendere il ruolo (e il costo) delle abitudini di cura del cavo orale.

"Quando salviamo i denti compromessi dal punto di vista parodontale, applichiamo una strategia di trattamento completa, dalla diagnosi al trattamento non chirurgico e chirurgico, fino alla cura parodontale di supporto. Questa è la spina dorsale di uno studio odontoiatrico che si prefigge di stringere un rapporto con i pazienti per aumentarne la fiducia e la fedeltà".

Come dice il Dr. Cortellini, il trattamento viene effettuato in base a ciò che il professionista ritiene necessario in base alla diagnosi e alla prognosi. Se salvare un dente può essere conveniente e serve a fornire ai pazienti una guarigione potenzialmente meno lunga e complicata, altre opzioni di procedura sono disponibili per un motivo.

Messaggi chiave

L'alternativa tra salvare un dente e rimuoverlo e sostituirlo si presenta in molte forme diverse, con vantaggi per tutte le parti coinvolte.

Sebbene entrambe le opzioni siano valide, come dimostrano i risultati dello studio e le opinioni professionali del Dr. Sandro Cortellini, mantenere e conservare i denti naturali è un'ottima pratica per i professionisti del settore dentale. L'aumento della soddisfazione del paziente, il successo della guarigione e il mantenimento nel tempo possono portare a pazienti più fedeli, che sono molto più propensi a tornare e a fidarsi dei consigli professionali forniti.

Per ulteriori informazioni su argomenti riguardanti la salute e la professione dentale, contattare SUNSTAR GUM®.