Attualmente sei su:

G.U.M Italia

Per trovare un rivenditore, seleziona il Paese e la lingua. Verrai reindirizzato al sito del tuo Paese.

  • Internazionale
  • Italia
  • Paesi Bassi
  • Francia
  • Spagna
  • Germania
  • Svezia
  • Belgio
  • Danimarca
  • Polonia

Malattie gengivali e alimentazione

La salute parodontale è condizionata dall'igiene orale, da fattori genetici ed epigenetici, dalla salute sistemica e dall'alimentazione. La malattia parodontale avanzata avrà anche un impatto negativo sulla nutrizione, con le relative difficoltà alimentari.

Immagine di frutta e verdura

La salute parodontale è condizionata dall'igiene orale, da fattori genetici ed epigenetici, dalla salute sistemica e dall'alimentazione. Mentre una nutrizione inadeguata può contribuire a una scarsa salute orale portando a malattie gengivali, la perdita dei denti dovuta a malattia parodontale avanzata produce anche un impatto negativo sull'alimentazione con le relative difficoltà alimentari.

Studi di ricerca approfonditi hanno concluso che una dieta bilanciata svolge un ruolo importante nel mantenimento della salute parodontale. È stato inoltre dimostrato che gli integratori alimentari e i componenti dietetici migliorano la guarigione dopo un intervento chirurgico parodontale. 

Inoltre, i fattori nutrizionali incidono su molte malattie e patologie orali e sistemiche, tra cui obesità, ipertensione, diabete di tipo II e malattia cardiovascolare

Prove scientifiche

  • La malattia parodontale è una patologia orale causata da specifici batteri che formano la placca sui denti e sulle gengive provocando danni ai denti e alle gengive e quindi portando alla perdita dei denti, se non si interviene
  • La ricerca evidenzia che circa il 40% - 90% della popolazione globale è affetta da malattia parodontale, diventando così una delle epidemie più diffuse nel mondo 
  • La ricerca ha dimostrato che lo zucchero alimentare è il principale fattore che contribuisce e causa della carie 
  • Maggiore è la frequenza del consumo di zucchero, in particolare se tenuto in bocca per lungo tempo, più alto è il rischio di carie 
  • Un aumento dell'apporto di fluoro, abbinato a un buon regime di igiene orale, può modulare l'impatto del rischio di carie dovute allo zucchero ma una riduzione dell'assunzione complessiva di zuccheroproduce eccellenti benefici per la salute 
  • La perdita dei denti influisce sulla capacità masticatoria incidendo sulle scelte nutrizionali, che generalmente si traducono in una riduzione dei cibi sani il che poi influenza la salute generale 

In che modo possono essere d'aiuto i professionisti

"Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo".

Ippocrate

Bibliografia

  1. The Role of Nutrition in Periodontal Health: An Update, Shariq Najeeb et al, Nutrients. 2016 Sep; 8(9): 530.
  2. Nutrition and health: guidelines for dental practitioners, C Palacios, KJ Joshipura, and WC Willett, Oral Dis. 2009 Sep; 15(6): 369–381.
  3. The interrelationship between diet and oral health. Moynihan P, Proc Nutr Soc. 2005 Nov;64(4):571-80
  4. British Society of Periodontology http://www.bsperio.org.uk/publications/index.php

 

Utilizziamo i cookie per essere certi di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito Web. A tale scopo, ricordiamo e memorizziamo le informazioni su come lo utilizzi. Questa operazione viene eseguita utilizzando semplici file di testo chiamati cookie che risiedono sul tuo computer. Chiudendo questo messaggio o navigando a una pagina diversa all'interno di questo sito Web, accetti i nostri cookie su questo dispositivo in conformità con la nostra politica sui cookie a meno che non li abbia disabilitati.

Per saperne di più